01 cagliari 02 torino 03 biella 04 roma
4 biellesi nel Risorgimento: i fratelli La Marmora alessandro_lamarmora_1 alberto_lamarmora_1 carlo_em_lamarmora_1 alfonso_lamarmora_1






Home > News > Sebastiano Ferrero, il Comitato, gli eventi

English (United Kingdom)
la marmora famiglia
Rivista on-line

canale_youtube

Sebastiano Ferrero, il Comitato, gli eventi

Il logo del Comitato Sebastiano FerreroPolitico, diplomatico, committente di opere d’arte, ma innanzitutto “Generale delle finanze” prima dei Savoia poi dei Re di Francia, Sebastiano Ferrero (1438-1519), signore di Gaglianico e capostipite dei Principi di Masserano, fu uno dei personaggi biellesi più influenti e noti del suo tempo in Italia ed oltre. Significativi per la storia del Biellese furono i suoi legami con la Santa Sede, duraturo e saldo fu anche il suo rapporto con l’Impero.

Una figura, quella di Sebastiano Ferrero, le cui scelte influenzarono la storia del Biellese.

Alla sua attività tra l’altro si possono ricondurre edifici prestigiosi pubblici privati, da Biella a Masserano, da Candelo a Gaglianico ed a Benna: riscoprire e valorizzare la figura di Sebastiano Ferrero oggi significa da un lato contribuire al rafforzamento della identità territoriale storica del Biellese, dall’altro a far riemergere la solida rete di relazioni da lui intessute a livello nazionale ed europeo.

Ma le conoscenze che si hanno a suo riguardo sono ancora limitate ed è necessario promuovere ricerche in diverse sedi e discipline.

 E’ con questa consapevolezza che un gruppo di attori pubblici e privati ha costituito, il 19 maggio 2009 un comitato dedicato alla riscoperta e alla valorizzazione della figura di Sebastiano Ferrero.

I soci fondatori del Comitato hanno lavorato congiuntamente alla elaborazione di uno statuto dal quale emergono due finalità:

-          la ricerca e l’approfondimento in campo storico, economico e storico-artistico che si concludano con un convegno sulla figura di questo personaggio che affronti le sue diverse valenze ed una mostra di pittura, centrata intorno agli incroci tra il Rinascimento lombardo e piemontese ;

-          la divulgazione della conoscenza di Sebastiano Ferrero, attraverso attività di valorizzazione territoriale di carattere turistico-culturale.

Dall’estate 2014 il Comitato ha ripreso la sua attività ed è oggi composto dai seguenti soggetti:

Soci fondatori:

Archivio di Stato di Biella,  Camera di Commercio di Biella,

Ass. Centro Studi Generazioni e Luoghi – Archivi Alberti La Marmora,

Francesco Alberti La Marmora,  Comitato per il castello di Benna

Città di Biella-Museo del Territorio Biellese,  Comune di Candelo,

Comune di Masserano,  Comune di Benna.

Soci promotori: Touring Club – Sezione di Biella, Proloco di Candelo.

Alla serata di giovedì 30 aprile alle ore 21.00 presso la basilica di San Sebastiano sarà presente il prof. Mauro Natale, curatore scientifico delle attività del Comitato.

Verranno illustrate le caratteristiche e le finalità del Comitato, le attività scientifiche in corso di elaborazione e l’itinerario turistico culturale dal titolo “I luoghi di Sebastiano Ferrero nel Biellese: prelati, falsari e contadini” che sarà proposto a partire dalle giornate del 1-2-3 maggio (visite gratuite) per continuare con una serie di appuntamenti nell’estate e in autunno, alcuni dei quali in collaborazione con la campagna “Tesoro Italia” del Touring Club Italiano.

La serata sarà allietata da alcuni intermezzi musicali: Luca Lamprillo eseguirà con il suo liuto rinascimentale un programma tratto dalle prime edizioni a stampa di intavolatura per liuto (Petrucci, Venezia), pubblicate nei primissimi anni del Cinquecento.

 

 

Questo sito utilizza Cookie per erogare i propri servizi. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo.

Per informazioni si prega di consultare la nostra COOKIE POLICY

 

Copyright © 2017 Generazioni e Luoghi - Archivi Alberti La Marmora. Tutti i diritti riservati.