01 cagliari 02 torino 03 biella 04 roma
4 biellesi nel Risorgimento: i fratelli La Marmora alessandro_lamarmora_1 alberto_lamarmora_1 carlo_em_lamarmora_1 alfonso_lamarmora_1






Home > News > La Torre dei Masserano: 2006 – 2012, dalla diagnosi alla cura

English (United Kingdom)
la marmora famiglia
Rivista on-line

canale_youtube

La Torre dei Masserano: 2006 – 2012, dalla diagnosi alla cura

Lettera aperta di Francesco Alberti La Marmora sul tema della Torre dei Masserano:
"Nel 1912 il Sindaco di Biella Corradino Sella acquistò dalla mia bisnonna, Maria Luisa Ferrero della Marmora, Palazzo Ferrero: certo non potevamo immaginare quali complessi problemi cent’anni più tardi il Sindaco Dino Gentile e io avremmo dovuto affrontare!

La Torre dei Masserano, su incarico del Comune di Biella e del sottoscritto, in quanto comproprietari, è sotto monitoraggio dal 2007; monitoraggio diretto dalla professoressa Luigia Binda e dalla sua squadra del Dipartimento di Ingegneria Strutturale del Politecnico di Milano (vedi cronologia allegata).

Il Dipartimento ha comunicato il 5 giugno 2012 che i dati emersi dalle ultime letture del 24 maggio scorso non segnalano variazioni di comportamento dovute al sisma emiliano.

 

Lunedì 4 giugno la Città di Biella ha emesso un’ordinanza, disponendo l’inagibilità di Palazzo Ferrero e di alcuni stabili e aree confinanti. Questa decisione del Comune è da considerarsi un atto dovuto ed è da me condivisa. Ci è pervenuta infatti una comunicazione da parte dell’Ingegner Giorgio Macchi che contiene valutazioni tali da rendere ineludibile questa scelta.

Qual è stato il motivo per cui l’Ingegner Macchi ha inviato questo documento?

Lui stesso e altri 4 studi di ingegneria altamente qualificati in materia (Ing. Tosti di Perugia, Ing. Podestà di Genova, Ing. Jurina di Milano, Ing. Massetti di Cremona) hanno ricevuto da parte del Comune e mia la richiesta (inviata il 20 aprile 2012) di presentare entro la fine di giugno un progetto di consolidamento definitivo della Torre.

 

Alla luce della situazione che si è determinata nelle ultime 48 ore, ho compiuto due passi:

1. in primo luogo ho fatto richiesta al Dipartimento del Politecnico, che è incaricato del monitoraggio fin dal 2007, di fornirci una proposta per attivare un monitoraggio continuo che sostituisca il monitoraggio statico utilizzato fino ad oggi.

2. In secondo luogo ho rivolto agli altri quattro ingegneri sopra citati la richiesta di effettuare a breve un sopralluogo per valutare anch’essi lo stato delle cose e formulare delle proposte sull’opportunità di realizzare opere di presidio propedeutiche al consolidamento definitivo.

 

La collaborazione tra me e la Città di Biella ha avuto formalmente inizio nel 2004. Quando abbiamo intrapreso questo iter non sapevamo se la Torre fosse sana o malata; è quindi solo in seguito alla nostra iniziativa che si è scoperto il problema e si sono progressivamente presi i provvedimenti necessari.

 

Il momento chiave di questo intervento è stato l’esecuzione delle opere provvisionali realizzate tra il dicembre 2008 e il febbraio 2009, dirette dall’Ing. Massetti, nel quadro del monitoraggio della prof.ssa Binda. Dalle relazioni del Politecnico successive a tali opere, emerse che il consolidamento ha svolto un ruolo fondamentale nel ridurre drasticamente le criticità che apparivano come più urgenti.

 

Le spese sostenute fino alla fine del 2010 per l’attività di monitoraggio, per le certificazioni di staticità e per le opere provvisionali ammontano a circa 140.000,00 Euro, sostenute per il 30% dal Comune di Biella e per il 70% dal sottoscritto, in base ad un accordo specifico tra i due comproprietari relativo a quella fase della collaborazione.

 

Confidiamo che grazie alle qualificate competenze convocate sarà possibile concludere positivamente l’opera di tutela di questo importante manufatto voluto da Sebastiano Ferrero, elemento simbolico dell’identità biellese.

Francesco Alberti La Marmora"


Nota: Francesco Alberti La Marmora con Maurizio Pellegrini ha realizzato un documentario che documenta tutte le fasi dell’attività svolta dal 2006 e che fu presentato al pubblico nella giornata “I luoghi del cuore” organizzata con il FAI e gli Osservatori Piemontesi del Paesaggio, il 16 ottobre 2010 a Palazzo la Marmora. Il documentario sarà consultabile nei prossimi giorni su Youtube (canale: archivilamarmora)


Files scaricabili
Scarica questo file (Cronologia_degli_interventi_di_monitoraggio_e_nota_storica_sulla_torre_di_Masser)Cronologia[Cronologia degli interventi di monitoraggio e nota storica sulla torre di Masserano]59 Kb
 

 

Questo sito utilizza Cookie per erogare i propri servizi. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo.

Per informazioni si prega di consultare la nostra COOKIE POLICY

 

Copyright © 2019 Generazioni e Luoghi - Archivi Alberti La Marmora. Tutti i diritti riservati.