01 cagliari 02 torino 03 biella 04 roma
4 biellesi nel Risorgimento: i fratelli La Marmora alessandro_lamarmora_1 alberto_lamarmora_1 carlo_em_lamarmora_1 alfonso_lamarmora_1






Home > News > Mostra sui La Marmora a Roma: apertura fino al 2 dicembre

English (United Kingdom)
la marmora famiglia
Rivista on-line

canale_youtube

Mostra sui La Marmora a Roma: apertura fino al 2 dicembre

Allestimento al Vittoriano

Oltre 70.000 visitatori in 7settimane: la mostra sui La Marmora sta raccogliendo un significativo successo, come dimostrano i commenti degli ospiti provenienti da tutto il mondo.

Sfogliando il libro firme, lasciato alla fine del percorso espositivo, il dato che emerge è eloquente: se gli italiani riconoscono la propria storia, gli stranieri (che sono la maggioranza) ne sentono il fascino.

La provenienza dei visitatori abbraccia tutto il planisfero: Russia, Cina, Australia, Giappone, Stati Uniti, ma anche Sud-America, Medio-Oriente e naturalmente Europa.

Quali sono i commenti? Eccone alcuni:

Fieri di camminare in mezzo alla storia del nostro paese (Italia )

Incredibile che sia gratis! È uno dei musei di Roma più belli. (J.V. Perù)

E’ bello vedere ance le donne del Risorgimento (Italia)

Sublime, qui ho amato di più l’Italia (Italia)

Grazie per queste memorie, le custodiremo per sempre (M. e L. Gran Bretagna)

Roma la città più bella del mondo, grazie di aver restaurato e conservato tutto questo patrimonio. (Nuova Caledonia)

È un piacere venire in questi luoghi a visitare le cose che hanno fatto la nostra storia (Italia)

La storia è importante per il futuro. (Mohamehed N.A. Libano)

Emozionati a ripercorrere la storia del nostro amato paese che ancora ci riempi il cuore di orgoglio (Itali )

Noi amiamo l’Italia (Italia)

Caro Giulio quando starai meglio papà ti promette che ti porterà a vedere questo pezzo di storia d’Italia (Italia)

Bellissima Biella, terra dei Generali La Marmora (Italia)

La mostra ripercorre il periodo storico che va dalla fine dell’Ancien Régime all’inizio dell’Italia moderna, passando attraverso l’epopea napoleonica, la Restaurazione, i moti insurrezionali del 1821, le tre Guerre d’Indipendenza, la spedizione in Crimea, l’Unità d’Italia, Roma capitale e molti altri avvenimenti che cambiarono per sempre il volto dell’Europa.

Al centro della mostra il capolavoro “La famiglia La Marmora” (1828) di Pietro Ayres che sintetizza con una sola immagine la complessità della famiglia La Marmora che ebbe un ruolo fondamentale nella restaurazione amministrativa e sociale sabauda. Un altro nucleo centrale della mostra è costituito dai quattro collari della Santissima Annunziata, la più prestigiosa onorificenza concessa dai Savoia di cui, caso unico, furono insigniti ben quattro membri della famiglia La Marmora.

Le novità

Importante il ruolo le donne, ricordiamo tre nomi: Raffaella Argentero di Bersezio, Marianna Arborio Sartirana di Breme, Jane Bartie Mathew.

Nel percorso espositivo sono compresi due piccole “mostre nella mostra”, la prima è costituita da numerose opere di Stanislao Grimaldi del Poggetto, protagonista del mondo della pittura del Risorgimento, la seconda di opere del pittore fiorentino Michele Gordigiani.

Apparati esplicativi completamente nuovi sono stati elaborati per offrire migliori supporti al percorso.

Da Cagliari in Sardegna, a Torino e Biella in Piemonte fino a Roma, capitale dell’Italia unita. Un viaggio in quattro tappe nei luoghi simbolo del Risorgimento quello compiuto dalla grande mostra sui fratelli generali e sulla famiglia La Marmora che fino al 2 dicembre sarà ospitata nel Sacrario delle Bandiere nel complesso del Vittoriano (Altare della Patria) a Roma, a pochi metri dal Museo del Risorgimento e dalla tomba del Milite Ignoto.

La mostra è promossa dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa e dal Comune di Biella, curata dal Centro Studi Generazioni e Luoghi Archivi Alberti La Marmora di Biella con la collaborazione dell’Archivio di Stato di Biella, e organizzata dall’Associazione Stilelibero, con la collaborazione operativa dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa.

 

Orari: da martedì a domenica 9,30 - 15,00

 

Questo sito utilizza Cookie per erogare i propri servizi. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo.

Per informazioni si prega di consultare la nostra COOKIE POLICY

 

Copyright © 2019 Generazioni e Luoghi - Archivi Alberti La Marmora. Tutti i diritti riservati.