01 cagliari 02 torino 03 biella 04 roma
4 biellesi nel Risorgimento: i fratelli La Marmora alessandro_lamarmora_1 alberto_lamarmora_1 carlo_em_lamarmora_1 alfonso_lamarmora_1






Home > Antenati dei personaggi

English (United Kingdom)
la marmora famiglia
Rivista on-line

canale_youtube

Ignazio (1717-1775)
Dimensione font aumentare diminuire


Nasce a Torino il 22 giugno 1717
Secondo dei 10 figli di Francesco Celestino Marchese della Marmora e Maddalena Gonteri di Cavaglià.
Nel 1752 sposò Cristina, figlia di Giuseppe Gaetano S. Martino d’Agliè marchese di San Germano e cavaliere dell’Annunziata

Marchese della Marmora, consignore di Borriana, Beatino e Pralormo.  Militò come cornetta (porta stendardo) nel reggimento di Piemonte reale cavalleria e seguì il duca Carlo Emanuele III, alleato con i francesi nella Guerra di Successione Polacca, intervenendo nelle principali vicissitudini militari. Fu nominato capitano nel 1748, cornetta (porta stendardo) delle guardie del corpo nel 1757, luogotenente nel 1763, capitano della terza compagnia nel 1771, cavaliere gran croce dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro nel 1772, luogotenente generale nelle regie armate nel 1774. Morì il 29 novembre 1775 e fu sepolto a San Lorenzo a Torino.

Nel 1766 la moglie Cristina fu dama di palazzo della duchessa di Chablais; nel 1771 accompagnò alla frontiera francese Giuseppa di Savoia, sposa del Conte di Provenza. Fu dama d’atour nel 1775 e dama d’onore nel 1782 della principessa di Piemonte Adelaide di Francia. Morì a Torino il 22 ottobre 1783.

Biografia trascritta e adattata dal testo originale: Pompeo Litta, “Storia delle famiglie celebri, voce sui Ferrero di Biella", Torino 1840.

 

Questo sito utilizza Cookie per erogare i propri servizi. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo.

Per informazioni si prega di consultare la nostra COOKIE POLICY

 

Copyright © 2017 Generazioni e Luoghi - Archivi Alberti La Marmora. Tutti i diritti riservati.