01 cagliari 02 torino 03 biella 04 roma
4 biellesi nel Risorgimento: i fratelli La Marmora alessandro_lamarmora_1 alberto_lamarmora_1 carlo_em_lamarmora_1 alfonso_lamarmora_1






Home > Antenati dei personaggi

English (United Kingdom)
la marmora famiglia
Rivista on-line

canale_youtube

Celestino (1754-1805)
Dimensione font aumentare diminuire
Nasce a Torino il 7 luglio 1754
Primo degli 11 figli di Ignazio Ferrero della Marmora e di  Cristina San Martino d’Agliè e di San Germano figlia del Marchese Giuseppe Gaetano San Martino d’Agliè e di San Germano e di Maria Cristina Ferrero di Masserano
Nel 1786 sposò Raffaela, figlia di Nicola Amedeo Argentero marchese di Bersezio e di Luisa Morozzo, sorella del cardinale vescovo di Novara.

Marchese della Marmora, consignore di Borriana, Beatino e Pralormo.  Nel 1770 fu alfiere nel reggimento delle Guardie, nel 1773 aiutante di campo di suo zio Filippo vicerè di Sardegna, nel 1775 secondo scudiere della principessa di Piemonte, della quale divenne primo scudiere nel 1787, essendo stato nominato capitano nel reggimento Ivrea. Con l’occupazione francese dei domini di casa Savoia (Vittorio Amedeo III fu costretto a cedere, con l’armistizio di Cherasco, Nizza e la Savoia), nel 1797 Celestino si ritirò a vita privata.
Morì a Torino il 30 agosto 1805.

Biografia trascritta e adattata dal testo originale: Pompeo Litta, “Storia delle famiglie celebri, voce sui Ferrero di Biella", Torino 1840.
Vedi la biografia di Celestino a cura della redazione
 

Questo sito utilizza Cookie per erogare i propri servizi. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo.

Per informazioni si prega di consultare la nostra COOKIE POLICY

 

Copyright © 2017 Generazioni e Luoghi - Archivi Alberti La Marmora. Tutti i diritti riservati.